Mangia per 30 giorni di seguito al Mc Donald’s e perde 7 chili: “Mi sento in forma”

Torino
07:00 del 15/11/2018
Scritto da Gregorio

Ryan Williams, 29enne inglese, ha voluto smentire il documentario, candidato agli Oscar nel 2005, Super Size Me, in cui viene demonizzato il cibo da fast food.

“Ho speso circa 20 euro al giorno al Mc Donald’s, ma ho anche trascorso un’ora in palestra ogni mattina e mangiato il giusto numero di calorie”, spiega.

Mangiare tutti giorni al Mc Donald’s e dimagrire 7 chili? A quanto pare è possibile. Lo assicura Ryan Williams, 29enne inglese, che per 30 giorni di fila si è nutrito nel suo fast food preferito nella città di Cheltenham, nel Regno Unito, per provare a smentire quanto visto in “Super Size Me”.

Il documentario americano di Morgan Spurlock del 2004 ha visto lo stesso regista mangiare da McDonald’s per 30 giorni, arrivando a mettere su quasi dieci chili e accusando vari disturbi fisici.

Al contrario, Williams non solo ha detto di sentirsi in forma, ma ha dimostrato che è possibile anche rimettersi in forma seguendo una dieta da McDonald’s.

Ryan ha speso tra £ 15 e £ 20 ogni giorno per un mese, e si è assicurato di mangiare tutti i piatti del menu almeno una volta, come Spurlock ha fatto 14 anni fa.


Ma il 29enne, che di lavoro fa il postino, ha anche trascorso un’ora in palestra ogni mattina durante questo periodo.

Ecco cosa è successo dopo 30 giorni di Mc Donald’s

Alla fine del mese si è accorto di essere dimagrito di oltre 7 chili, perdendo poco più del due per cento del suo grasso corporeo.

Quindi, secondo Williams, numero di calorie e movimento fisico sarebbero fondamentali per una vita sana. Il ragazzo ha documentato l’esperimento con dei video sul suo canale Youtube, che è arrivato a contare oltre 1200 iscritti.

“Ho avuto l’idea dell’esperimento vedendo una pubblicità per i 50 anni del Big Mac. Volevo smentire il documentario del regista Morgan Spurlock ‘Super size me’ (candidato agli Oscar nel 2005, ndr) – ammette – in cui veniva demonizzato il cibo fast food.

Nel film il protagonista ingeriva 5mila calorie al giorno e non faceva movimento fisico. È ovvio che non fosse un comportamento salutare”. Poi chiarisce: “Con questo non voglio dire che mangiare solo al Mc Donald’s faccia bene.

Ma volevo dimostrare che a prescindere dai cibi scelti, è importante tenere sotto controllo l’apporto calorico e fare attività fisica. 

Io ho iniziato l’esperimento mangiando 2500 calorie al giorno, il fabbisogno medio di un uomo adulto. Ho terminato mangiando meno di 2300 calorie e ho perso 7 chili”.

Da: QUI


Articolo letto: 222 volte
Categorie: , Salute, Sociale


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook