SFORMATO DI PATATE ALLA PIZZAIOLA - Trovo l’asiago particolarmente adatto a questa preparazione, perchè saporito e filante, ma al tempo stesso rimane ben compatto e non acquoso, ma chiaramente le alternative sono tante.

Cagliari
11:00 del 08/05/2019
Scritto da Carmine

SFORMATO DI PATATE ALLA PIZZAIOLA - Lo sformato di patate alla pizzaiola è un contorno sfizioso e ottimo anche freddo, ricco e sostanzioso, molto amato dai bambini.

SFORMATO DI PATATE ALLA PIZZAIOLA - Trovo l’asiago particolarmente adatto a questa preparazione, perchè saporito e filante, ma al tempo stesso rimane ben compatto e non acquoso, ma chiaramente le alternative sono tante.

SFORMATO DI PATATE ALLA PIZZAIOLA - Se vi piace il suo aroma abbondate con il basilico come faccio io, tagliato direttamente con le dita e origano.

Il trucchetto di precuocere le patate al microonde, (scopri quando la cottura al microonde fa male) fa risparmiare un sacco di tempo e ci fa ottenere delle patate subito morbide, se non avete il microonde, potete comunque lessarle leggermente o fare direttamente tutta la cottura in forno, ma in quel caso i tempi si allungano notevolmente.

Da proporre dopo un primo o come contorno sostanzioso, quando ho poco tempo lo accompagno semplicemente con dell’affettato o un uovo al tegamino e…Nessuno si lamenta!


Ingredienti Ricetta

600 g di patate

1 cucchiaio di olio extravergine d'oliva

10 g di Formaggio grana grattugiato

10 g di pane grattugiato

2 cucchiaini di origano

30 g di capperi

50 g di olive nere

200 g di mozzarella

250 g di passata di pomodoro

Preparazione Sformato di Patate alla Pizzaiola

Tagliare la mozzarella a fettine e disporla su un colino per far scolare il siero.

Lavare accuratamente le patate, rimuovendo eventualmente i residui di terriccio con una spazzolina. Mettere a bollire abbondante acqua con un po' di sale grosso.

Sbucciare le patate con un pelaverdure, dunque tagliarle a fettine sottili nel senso della lunghezza. Per ottenere fette regolari, si consiglia di utilizzare una mandolina. Tuffare le patate in acqua fredda man mano che vengono tagliate: in questo modo, le patate non anneriscono.

Quando l'acqua bolle, tuffare le lamelle di patate e cuocerle per 3 minuti dalla ripresa dell'ebollizione. Dopo 3 minuti, scolare le lamelle di patate con l'aiuto della schiumarola, disponendole a strati su uno scolapasta.

Il consiglio OK

Per evitare di rompere le fettine di patate, si raccomanda di utilizzare la schiumarola (e non di scolare le patate direttamente sul lavello come fossero pasta), avendo cura di sovrapporle delicatamente.

Lasciar intiepidire leggermente.

Preriscaldare il forno a 200°C (ventilato).

Ungere una teglia rettangolare (20 x 25 cm) con poco olio, dunque spolverizzare con del pane grattugiato.

Disporre un primo strato di patate sulla base della pirofila, sovrapponendole. Farcire con uno strato di passata di pomodoro, qualche dadino di mozzarella, capperi, olive nere tagliate a rondelle e origano. Aggiustare di sale e pepe.

L'idea giusta

In alternativa alla passata di pomodoro, si possono utilizzare dei pomodorini freschi tagliati a pezzetti!

Coprire dunque con un altro strato di patate e proseguire fino ad esaurimento degli ingredienti, alternando patate e farcitura alla pizzaiola.

Terminare l'ultimo strato con patate, cospargendo la superficie con pane grattugiato, formaggio grana ed un goccio di olio.

Far gratinare in forno a 200°C per 25-30 minuti.

Togliere la pirofila dal forno, lasciar intiepidire e servire lo sformato di patate a fette.


Articolo letto: 83 volte
Categorie: , Cucina


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook