Non si vede l’ora che arrivino quei giorni speciali tra carri maestosi, costumi ma soprattutto tante leccornie dedicate alla festa più scherzosa e golosa dell’anno.

Cagliari
11:00 del 10/02/2018
Scritto da Carla

A Carnevale si sa, ogni fritto è concesso! Non si vede l’ora che arrivino quei giorni speciali tra carri maestosi, costumi ma soprattutto tante leccornie dedicate alla festa più scherzosa e golosa dell’anno.

 Insieme a mascherine e travestimenti, i dolci fritti sono parte integrante della tradizione.

Noi abbiamo provato tutte queste delizie: chiacchiere, cassatelle, castagnole, zeppole, ravioli, tortelli, bugie e per allungare ancora di più la nostra ghiotta lista vi proponiamo un’altra ricetta invitante: le rose di Carnevale.

Questi simpatici bocconcini fritti, con un semplice assemblamento della sfoglia e la complicità della frittura, assumeranno l’accattivante forma a bocciolo di rosa, così potrete donare un fiore fragrante da gustare che sarà senza dubbio lo scherzo più dolce del Carnevale!

Conservazione

Conservate le rose non farcite in un sacchetto di carta o coperte con carta stagnola. Se farcite, conservatele in frigo e consumatele entro 2 giorni.

 E’ comunque preferibile consumarle al momento, poiché la cialda tenderebbe a perdere la sua caratteristica friabilità.

Consiglio

Una volta realizzati tutti i fiori, non potendo nuovamente impastare l’impasto ottenuto che per creare altre rose risulterebbe grinzoso, potrete comunque riutilizzarlo realizzando dei “mal tagliati” dolci da friggere e servire come deliziose cialdine da tuffare nel cioccolato fuso.

INGREDIENTI

150 gr di farina

2 uova

1 cucchiaio di zucchero

4 cucchiai di marsala

1 pizzico di sale

30 gr di burro fuso

olio per friggere

crema pasticcera e ciliegine per decorare

INFORMAZIONI

persone 10

Difficoltà Media

Costo Medio

TAPPE DI PREPARAZIONE

TAPPA 1

Setacciare insieme su una spianatoia la farina, lo zuccheo e il sale; praticare un buco al centro e mettere i tuorli (lasciare gli albumi da parte), il burro fuso e il marsala.

Lavorare gli ingredienti formando un composto molto sodo; formare una palla, avvolgerla in un telo infarinato e lasciarla riposare per almeno 30 minuti.

TAPPA 2

Stendere una sfoglia di qualche millimetro e con un bicchiere ritagliare dei dischetti; su ogni dischetto praticare con un coltello sei tagli, lasciando intatto il centro.

Inumidire il centro di ogni disco con un po' d'albume e sovrapporre un altro dischetto avendo cura che i tagli del secondo risultino alternati a quelli del primo. Premere al centro per farli aderire bene.

TAPPA 3

Porre sul fuoco un recipiente piccolo con i bordi alti e riempirlo con abbondante olio; quando l'olio è ben caldo prendere una rosa e tenerla immersa fino a quando non sarà fritta completamente, usando il manico di un mestolo di legno appoggiato esattamente al centro. Scolare e far raffreddare su della carta assorbente; procedere allo stesso modo per tutte le altre rose e una volta raffreddate decorarle con un ciuffo di crema al centro e una ciliegina.


Articolo letto: 277 volte
Categorie: , Cucina


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook