La ratatouille è un contorno francese dal sapore ricco e mediterraneo, ma è così buona che è difficile considerarla semplicemente ..... un contorno!

Firenze
10:30 del 14/07/2017
Scritto da Carla

La ratatouille è un contorno francese dal sapore ricco e mediterraneo, ma è così buona che è difficile considerarla semplicemente ..... un contorno! A base di verdure, questo piatto ha un gusto molto particolare, associabile alla caponata siciliana. Ricetta facile che dà sempre molta soddisfazione

La ratatouille è un contorno a base di verdure tipico della cucina provenzale diffuso in gran parte della Francia e in particolar modo nella città di Nizza dove viene chiamata appunto ratatouille niçoise; il suo nome rievoca il gesto di rimestare le verdure che deriva dal francese touiller e dall’occitano ratatolha. É composta da verdure fresche tagliate a cubetti di uguale dimensione e stufate insieme rispettando il giusto ordine di inserimento in pentola per non rischiare di cuocerle eccessivamente o al contrario di farle rimanere troppo croccanti. In genere si prepara in estate quando le verdure sono più abbondanti e saporite e può essere aromatizzata con del timo fresco, basilico o altre erbe aromatiche a piacere. Servita come contorno con un accompagnamento di riso bollito, patate o anche semplicemente sul pane, è spesso arricchita con della cipolla tagliata a velo. Questa preparazione può essere paragonata per gusto e consistenza alla nostra peperonata o alla caponata siciliana!

Ingredienti

Melanzane lunghe 280 g Zucchine 200 g Peperoni verdi 150 g Peperoni gialli 150 g Pomodori perini 250 g Cipolle bianche 120 g Aglio 1 spicchio Olio extravergine d'oliva q.b. Sale fino q.b. Timo q.b. Prezzemolo q.b. Basilico q.b.

Ratatouille

Per preparare la ratatouille come prima cosa lavate tutte le verdure. Poi prendete i peperoni gialli, eliminate il picciolo (1) e divideteli a metà. Eliminate anche eventuali semi e i filamenti interni (2). Dividete poi ciascuna metà ancora a metà per il senso della lunghezza (3)

Ratatouille

e ricavate dalle striscioline (4). Ripetete la stessa operazione anche per i peperoni verdi (5). Passate poi alle melanzane, spuntatele (6) e dividetele a metà.

Ratatouille

Poi con un coltello prelevate solo la parte più esterna con la buccia, evitando così la parte centrale contenente più semi (7). Ricavate quindi dei rettangolini di un paio di cm (8). Poi prendete anche le zucchine: spuntatele e tagliatele a metà (9).

Ratatouille

Come appena fatto per le melanzane prelevate solo la parte esterna della zucchine (10) e anche da questa ricavate dei rettangolini grandi un paio di cm (11). Passate ai pomodori, spuntateli (12)

Ratatouille

e tagliateli in 4 spicchi (13). Da ciascuno poi ricavate dei cubetti (14). Prendete la cipolla, mondatela e tagliatela a fettine sottili (15).

Ratatouille

Poi tritate finemente anche l'aglio e unitelo alla cipolla (16). A questo punto sfogliate il timo, spezzettate il basilico con le mani e tritate il prezzemolo (17). Ora potete occuparvi della cottura. Versate un filo d'olio in padella e aggiungete sia le melanzane che le zucchine (18).

Ratatouille

Cuocete per circa 10 minuti mescolando di tanto in tanto (19). Nel frattempo in un'altra padella versate un filo d'olio, aggiungete la cipolla insieme all'aglio (20) e lasciatela appassire a fiamma media. Dopo pochi minuti aggiungete anche i peperoni (21).

Ratatouille

Aggiungete i pomodori (22), un pò d'acqua (23) e il timo (24). Cuocete il tutto a fuoco medio

Ratatouille

e non appena saranno trascorsi i 10 minuti aggiungete all'interno dei peperoni zucchine e melanzane (25). Regolate di sale (26), coprite con un coperchio (27) e proseguite la cottura per altri 10-12 minuti. Se l'acqua dovesse asciugarsi troppo aggiungetene ancora un pò in modo da mantenere a fine cottura un pò di sughetto.

Ratatouille

Aggiungete il prezzemolo, il basilico (29), mescolate il tutto (29) e servite la vostra ratatouille (30).

Conservazione

La ratatouille si può conservare in frigorifero per 2-3 giorni. Si sconsiglia la congelazione.

Consiglio

Per realizzare la ratatouille potete aggiungere anche le zucchine gialle, una varietà piuttosto dolce, e sostituire la cipolla bianca con la rossa. La ratatouille è ancora più gustosa se mangiata il giorno dopo ed è un ottimo accompagnamento per riso, patate, carne e pesce!


Articolo letto: 131 volte
Categorie: , Cucina


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook