MONTEPASCHI, LA MAIL DELLA VERGOGNA AI DIPENDENTI: “VI ORDINIAMO DI NON RIVELARE I NOMI DI CHI HA RUBATO MIGLIAIA DI MILIONI”

Rovigo
11:00 del 11/01/2017
Scritto da Luca

Fare i nomi dei bidonisti ,farabutti potrebbe giudicare la loro reputazione il tutto in nome di quella ca…. di privacy. Allora dove è la privacy al pronto soccorso dove ,sia chi è caduto ,sia i moribondi sono tutti li in corsia ammucchiati? Che reputazione ha certa gentaglia quando ,alla fine ,pagheranno i cittadini per i soldi che si sono intascati.

MONTEPASCHI, LA MAIL DELLA VERGOGNA AI DIPENDENTI: “VI ORDINIAMO DI NON RIVELARE I NOMI DI CHI HA RUBATO MIGLIAIA DI MILIONI”

Vietato fiatare, nessun dipendente deve comunicare un solo nome della lista dei debitori del Montepaschi. Sarebbe questo, secondo il TgLa7, il contenuto di una mail partita dall'ufficio risorse umane di Mps, nei giorni caldissimi in cui la stampa (Libero e TgLa7 in testa) chiede la pubblicazione di chi ha debiti non saldati con l'istituto in crisi e ormai nazionalizzato. Una battaglia di giustizia, visto che da qualche giorno saranno i contribuenti italiani (anche chi non ha un conto Mps) a ripianare i buchi di una gestione scellerata anche dal punto di vista dei crediti deteriorati. Nei giorni scorsi Nino Sunseri su Libero aveva scattato una precisa foto del disastro di Rocca Salimbeni facendo qualche nome e cognome dei debitori "importanti" (sopra un milione di euro) che hanno ricevuto soldi in prestito da Mps senza mai ridarli. Si va da Giuseppe Garibaldi (sì, l'Eroe dei Due mondi) al gruppo Marcegaglia, dal gruppo Sorgenia di De Benedetti fino al defunto Don Verzè. Quei nomi rientrerebbero in un elenco di posizioni "in ristrutturazione", con un debito dunque in rientro. Ma non è ancora dato sapere né quando, né quanto. 


Vittorio Feltri su Libero in edicola domenica 8 gennaio lo ha ribadito: "Fuori i nomi dei bidonisti". L'ostacolo è la normativa sulla privacy perché la pubblicazione dell'elenco dei debitori potrebbe pregiudicare, parola dell'ad di Mps Marco Morelli, la reputazione di chi è presente in quella lista. Tuttavia l'uscita di Antonio Patuelli, presidente di Abi, segna la strada: "Chiedo a titolo personale che vengano resi noti i primi 100 debitori insolventi delle banche che sono state salvate". E oggi anche Fabrizio Viola, ex Mps e consigliere delegato di Banca Popolare di Vicenza, rincara la dose: "In una situazione di questo tipo si conoscono i responsabili delle cattive amministrazioni delle banche ma non si conoscono i soggetti che anche attraverso la loro insolvenza hanno determinato i dissesti di cui stiamo parlando in queste settimane".


Articolo letto: 811 volte
Categorie: , Denunce, Economia


Domanda Rank Italia
Cosa ne pensi del caso Montepaschi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Antonino

11/01/2017 11:45:19
Niente nomi, niente soldi pubblici. Così si fa per farsi rispettare. Ah, già ma i farabutti sono senza dubbio amici di chi decide dei nostri soldi.
5

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook