CALDO RECORD LUGLIO 2019 - Dopo giugno, luglio. Prosegue il riscaldamento climatico che sta portando il  2019 ai vertici delle classifine degli anni più caldi.

Bari
19:30 del 20/08/2019
Scritto da Samuele

CALDO RECORD LUGLIO 2019 - Dopo giugno, luglio. Prosegue il riscaldamento climatico che sta portando il  2019 ai vertici delle classifine degli anni più caldi. L'ennessima dimostrazione che il cambiamento climatico non è una lontana e incerta  prospettiva ma è qui e adesso. E come ha chiaramente stabilito l'IPCC è un cambiamento climatico largamente causato dalle emissioni di gas serra prodotte dalle attività dall'uomo. Luglio 2019, dice la NOAA (l'agenzia americana per oceani ed atmosfera), è stato il mese più caldo mai registrato nel mondo negli ultimi 140 anni con una temperatura media globale di 0,95 gradi sopra la media del 20esimo secolo, picco che è di ben 1.23 sulle terre emerse. 

CALDO RECORD LUGLIO 2019 - "Lo scostamento della temperatura globale di superficie terrestre e oceanica rispetto alla media - osserva NOAA - nel luglio 2019 è stato il più alto da quando nel 1880 sono iniziati i record globali, fissandosi a 0,95°C (1,71°F) al di sopra della media del XX secolo.


CALDO RECORD LUGLIO 2019 - Questo valore ha superato di 0,03°C (0,05°F) il precedente record del 2016. Nove dei 10 lughi più caldi si sono verificati dal 2005, con gli ultimi cinque anni (2015-2019) che si sono classificati tra i cinque lugli più caldi mai registrati. Il luglio 1998 è l'unico luglio del XX secolo ad essere tra i 10 lugli più caldi mai registrati. Il luglio 2019 ha segnato il 43° luglio consecutivo e il 415° mese consecutivo con temperature, almeno nominalmente, superiori alla media del XX secolo". 

Sulla Penisola è in arrivo intanto un nuovo ciclone africano, previsto per lunedì 19 agosto. Dopo un weekend di tregua dall’afa e dal caldo torrido, granatiti dal ritiro dell’anticiclone degli scorsi giorni, le temperature schizzeranno di nuovo alle stelle. Le masse di calda aria saharina investiranno soprattutto le regioni centrali, meridionali e parte di quelle nordorientali, con temperature che finiranno per toccare picchi di 38°C. Un po’ meglio andrà alle regioni del Nord, dove non si andrà oltre i 32/34°C, complici anche alcuni temporali in arrivo soprattutto lungo le zone alpine.


Articolo letto: 42 volte
Categorie: , Ambiente, Scienze


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook