Con FoldiMate, presentata al CES 2019, la robotica torna alle basi: rendere più semplice la vita domestica.

Genova
15:30 del 22/01/2019
Scritto da Luca

In attesa che facciano davvero la loro comparsa robot in grado di fare la spesa al posto nostro o che si prendano cura di bambini e anziani, possiamo consolarci con l’imminente avvento del robot in grado di piegare i vestiti. Vi sembra poco? In realtà, se considerate quanto hanno semplificato la vita domestica dei robot (anche noti come elettrodomestici) come la lavatrice e la lavapiatti, il FoldiMate presentato al CES di Las Vegas di gennaio 2019 si inserisce in una nobile e utilissima tradizione.

Il primo prototipo di FoldiMate venne presentato già l’anno scorso al CES creando non poche aspettative; quest’anno, però, la macchina mostrata è del tutto funzionante: basta inserire la camicia nello scompartimento alto per poi raccoglierla dopo pochi secondi perfettamente piegata.


Evidentemente, piegare i vestiti è un’operazione insopportabile per buona parte dell’umanità: FoldiMate ha già oltre 200mila clienti in lista d’attesa e ha dato vita a una cruciale partnership con BHS (il produttore tedesco dietro a marchi come Bosch e Siemens). Il costo dovrebbe essere di circa mille dollari per la versione domestica; mentre sarà probabilmente più grande e costosa la macchina pensata per le lavanderie automatiche.

Non vedete l’ora di liberarvi del tedio di piegare decine di vestiti? Purtroppo, ci sarà da aspettare ancora un po’: FoldiMate dovrebbe entrare in commercio entro la fine dell’anno, a partire dal mercato statunitense per poi diffondersi ovunque.

Ma FoldiMate non è l’unico robot-piegatore che si prepara a invadere le nostre case: Laundroid è infatti il competitor in corso di sviluppo da parte di Seven Dreamers (in partnership questa volta con Panasonic), caratterizzato da dimensioni decisamente più imponenti (e da un design più elegante), da alcune funzioni in più (per esempio, la divisione dei capi in base al proprietario) e da un prezzo che oggi arriva fino a 14mila dollari (ma in futuro dovrebbe scendere attorno ai duemila).

I due robot, però, non sono ancora in grado di compiere l’operazione più noiosa di tutte: stirare. A liberare l’umanità da questo gioco dovrebbe pensarci Effie, una macchina da circa 900 euro che promette di farci risparmiare il 95% del tempo passato con il ferro da stiro in mano. Viste le dimensioni di Effie – e anche delle altre macchine – viene però da chiedersi chi abbia abitazioni così grandi da poter fare spazio a tutti questi robot domestici.

Da: QUI


Articolo letto: 212 volte
Categorie: , Tecnologia


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook