Il potentissimo consiglio della Banca Centrale Europea ha deciso oggi che il tasso d’interesse dell’Eurozona deve rimanere com’è

Genova
08:00 del 03/11/2018
Scritto da Luca

Un servizio sulla tv pubblica tedesca fa a pezzi Mario Draghi, presentato come un uomo del vero e occulto governo mondiale, implicato nella svendita dei grandi patrimoni italiani e, come vicepresidente Goldman Sachs, nei guai della Grecia: poco adatto a ricoprire incarichi pubblici.

Il potentissimo consiglio della Banca Centrale Europea ha deciso oggi che il tasso d’interesse dell’Eurozona deve rimanere com’è. La seduta è stata presieduta da Mario Draghi, l’italiano che tra gli addetti ai lavori chiamano “Supermario”. Draghi godeva già di relazioni eccellenti nel mondo interconnesso della finanza quando non era ancora presidente BCE.

Da tempo egli è membro di un club esclusivo e discreto, il Gruppo dei Trenta. Un gruppo di trenta decisori super-influenti sul denaro e sul potere. Accanto a Mario Draghi vi si trova un numero sorprendentemente alto di funzionari o ex funzionari della finanziaria americana Goldman Sachs. Di questa finanziaria dicono che sia il vero governo mondiale. Per l’Ombudsman dell’Eurozona i legami della massima autorità monetaria europea sono diventati preoccupanti. Franz Busch e Franz Bethmann hanno aperto un’inchiesta e investigato sulla storia del gruppo dei Trenta e sul ruolo di Mario Draghi.

Da: QUi


Articolo letto: 149 volte
Categorie: , Denunce, Politica


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook