Il cibo può portare equilibrio nel nostro organismo, oppure romperla. E nel nuovo libro di Debora Rasio, oncologa e nutrizionista dell’Università La Sapienza di Roma, si capisce fin dal titolo, La dieta non dieta (Mondadori), che non dovremmo “lottare” con proibizioni e regimi ferrei, ma tornare a un rapporto naturale con gli alimenti per ritrovare la nostra armonia e, come diretta conseguenza, anche il benessere fisico e l’agognato peso forma.

Roma
12:30 del 17/05/2017
Scritto da Gerardo

Il cibo può portare equilibrio nel nostro organismo, oppure romperla. E nel nuovo libro di Debora Rasio, oncologa e nutrizionista dell’Università La Sapienza di Roma, si capisce fin dal titolo, La dieta non dieta (Mondadori), che non dovremmo “lottare” con proibizioni e regimi ferrei, ma tornare a un rapporto naturale con gli alimenti per ritrovare la nostra armonia e, come diretta conseguenza, anche il benessere fisico e l’agognato peso forma.

«Il 95 per cento delle diete per dimagrire entro un paio d’anni fallisce e si riprendono i chili persi, spesso con gli interessi» spiega Rasio. «Questo perché iniziare una dieta non è un atto innocuo: il nostro organismo reagisce al “razionamento” del cibo come se fosse di fronte a un’ipotetica carestia e riduce il metabolismo per consumare meno. Una risposta saggia, che però non si modifica quando torniamo a mangiare normalmente: per questo si riacquistano i chili».

Tutti speriamo nell’esistenza di una dieta “magica” che ci faccia finalmente perdere peso in maniera definitiva, ma la realtà è che nella vita reale facciamo fatica a riuscirci. Anche perché il grasso ha un correlato psicologico non da poco, come spiega Rasio: «Il grasso è un isolante, è protettivo. Ci scherma da emozioni profonde, tant’è che in molti il peso si modifica proprio a seguito di eventi che hanno messo alla prova. Il nostro conscio, che vuole dimagrire per aderire a modelli estetici del tutto fuorvianti come la taglia 36 dei manichini, è la punta di un iceberg: sotto c’è un inconscio che spesso rema contro e ciò spiega perché, per esempio, si tenda spesso ad accumulare più grasso di quanto sarebbe atteso considerando quel che si mangia. Sono i neuroni che mandano al tessuto adiposo il messaggio di immagazzinare grasso, indipendentemente dalla nostra volontà».

Ecco che allora non si può pensare di dimagrire a furia di proibizioni: la strada giusta, tracciata nel volume di Rasio, è tornare a un’alimentazione naturale, in cui sia permesso mangiare tutto ma ci si rieduchi a un equilibrio da mantenere sempre. Tornando in sostanza al significato etimologico della parola dieta, che in greco significa stile di vita e non certo rinunce a tavola.

«Con i ragazzi, che hanno meno sovrastrutture, è più facile far passare il giusto messaggio e far capire che è possibile dimagrire mangiando tutto, se non si manda in squilibrio il sistema» dice Rasio. «Nel mio libro propongo una dieta che ha aiutato moltissime persone a perdere peso, il cui concetto principale è la riscoperta dell’alimentazione naturale. Oltre ad analizzare come funzionano i macronutrienti e a sfatare alcuni miti, per esempio i grassi che fanno male, mi preme sottolineare che sono i cibi processati e trasformati a essere realmente negativi: questi alimenti sono “disegnati” apposta per dis-regolare il nostro metabolismo, quindi a prescindere dai chili che segna la bilancia se li introduciamo sono negativi per la nostra salute. Mangiare alimenti naturali, non industriali significa dimagrire, mantenere il peso ideale e soprattutto avere un metabolismo sano: è questo lo scopo principale che dovremmo porci, prima ancora che quello di entrare in un paio di taglie di meno rispetto al solito».

Da: QUI


Articolo letto: 52 volte
Categorie: , Salute


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook