La dieta del limone prevede un utilizzo importante di questo agrume poiché ricco di proprietà drenanti e depurative.

Bari
10:30 del 11/10/2017
Scritto da Gregorio

La dieta del limone prevede un utilizzo importante di questo agrume poiché ricco di proprietà drenanti e depurative.
Il programma dimagrante si basa su una bevanda depurativa, da bere la mattina a digiuno e la sera prima di andare a dormire.
Si prepara con 300 ml di acqua, 2 cucchiai di succo di limone, un pizzico di peperoncino.
Questa bevanda ha capacità di riattivare il metabolismo e regolarizzare l’intestino pigro.
Grazie a queste proprietà, è possibile ottenere una perdita di peso veloce fino a 3 kg in una settimana.
La dieta del limone aiuta ad eliminare velocemente il grasso e gonfiore addominale.
La dieta del limone è ottima anche per coloro che devono perdere molto peso, in quanto è un valido aiuto per disintossicarsi ed è ottima come regime depurativo.

La dieta del limone dura circa una settimana, ecco il menù tipo da seguire:
Appena sveglie: la bevanda al limone
Colazione: yogurt con frutta fresca e 2 cucchiai di fiocchi di avena, 300 ml di latte vegetale.
Spuntino: 8 mandorle e una spremuta di arancia.
Pranzo: zuppa di verdure o zuppa di legumi, due fette di pane integrale, 50 g di ricotta.
Spuntino: un frutto fresco.
Cena: pesce o pollo alla griglia o al vapore, condito con olio e succo di limone, verdure a foglia larga condite con olio e succo di limone.
Prima di dormire: la bevanda al limone

Oppure:
Appena svegli: la bevanda al limone
Colazione: macedonia con frutti di bosco, una mela e una manciata di mandorle.
Spuntino: una spremuta di arancia e una banana.
Pranzo: fagioli o lenticchie in insalata, conditi con olio a crudo e aceto.
Spuntino: un frutto fresco.
Cena: pesce alla griglia o al vapore condito con succo di limone e verdure lesse.
Prima di andare a dormire: la bevanda al limone. 

Bisogna seguire questa dieta per almeno una settimana, alternando i due esempi di menù, facendo delle piccole modifiche e alternando i pasti ma i condimenti sono molto importanti, sceglierli sani e leggeri.
Da preferire ovviamente olio a crudo, limone e aceto.
Evitate lo zucchero, bevande gassate e zuccherate, cibo spazzatura.
Cercate di seguire questa dieta alla lettera, in fondo dura solo una settimana e noterete presto i risultati.

Se da una parte i benefici dovrebbero essere immediati, dall’altra ci sono esperti che sostengono che questa dieta comporti anche rischi, che possono diventare seri, soprattutto se prolungata nel tempo. Il quantitativo di calorie giornaliere sarebbe troppo ridotto: carboidrati, proteine e lipidi sono presenti in quantità insufficienti.
Questo creerebbe una condizione di ipoglicemia, debolezza fisica, scarsa capacità di concentrazione, irritabilità e nei soggetti più deboli anche svenimenti. Per questi motivi questa dieta viene sconsigliata ad anziani, bambini e persone con tendenza ad avere pressione bassa o comunque persone in condizioni di salute non ottimale.

Da: QUI


Articolo letto: 58 volte
Categorie: , Salute


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook