AUTOSTRADE IN EUROPA GRATIS - In Italia si parla di possibile aumento dei pedaggi autostradali ma in altre nazioni europee le autostrade sono gratis.

Trento
07:30 del 10/07/2019
Scritto da Samuele

AUTOSTRADE IN EUROPA GRATIS - In Italia si parla di possibile aumento dei pedaggi autostradali ma in altre nazioni europee le autostrade sono gratis. Proprio così: come già sanno quelli che prediligono l’uso dell’auto anche all’estero, se nei Paesi mediterranei si paga quasi ovunque (uniche eccezioni l’Albania e il Montenegro), basta dirigersi verso la parte più settentrionale del Vecchio Continente per trovare delle isole felici.

Dove non solo l’autostrada è gratuita, ma spesso decisamente migliore della nostra (e di altre). Visto allora che siamo in prossimità delle ferie d’agosto, con tanti italiani che raggiungeranno in automobile le destinazioni europee, scopriamo la lista delle autostrade in Europa gratis.

AUTOSTRADE IN EUROPA GRATIS: GERMANIA

La famosa authobahn tedesca è conosciuta in tutto il mondo sia per la manica larga sui limiti di velocità che per l’assenza di pedaggi autostradali (limitatamente ad auto e moto). Qualche anno fa, però, il governo federale ha annunciato di voler introdurre un pedaggio un po’ particolare, riservato in pratica solo ai cittadini stranieri. La misura è stata però giudicata ‘discriminatoria’ dagli altri Paesi europei e dalla stessa UE, in quanto basata sulla ‘nazionalità’ degli automobilisti e perciò lesiva della libertà di movimento di persone e merci all’interno dell’Unione.


AUTOSTRADE IN EUROPA GRATIS - E infatti, dopo l’ultimo pronunciamento contrario della Corte di Giustizia Europea datato giugno 2019, il provvedimento è stato definitivamente ritirato, per cui le autostrade in Germania restano gratis per tutti. Almeno per il momento.

AUTOSTRADE IN EUROPA GRATIS - FRANCIA -La Francia, che ha un sistema simile a quello dell'Italia, cioè con pedaggi basati sui caselli, ha una rete autostradale di 9.100 chilometri, gestita da 19 concessionari privati. Ma a differenza dell'Italia, dove parte degli atti dei contratti sono secretati, qui tutto è pubblico. Controllo e gestione delle concessioni autostradali sono in mano alla Direzione generale delle infrastrutture, dei trasporti e del mare (Dgtim), che indice le gare e ogni anno prepara una relazione completa sull'operato ai fini della trasparenza. I dati sono consultabili on-line sul sito del ministero francese della Transizione ecologica e solidale.

REGNO UNITO - Fino agli anni '90 tutte le infrastrutture stradali ed autostradali sono state realizzate dallo Stato. L'accesso è gratuito salvo alcune eccezioni. Tra il 1994 ed il 2013 sono stati realizzati tredici progetti finanziati da privati, con durata massima della concessione di 30 anni. In questi casi, la remunerazione dei concessionari è correlata alla qualità del servizio, al livello di sicurezza e di congestione del traffico. L'unica autostrada a pedaggio è la 'M6 Toll' che bypassa la città di Birmingham, con una concessione di 53 anni.

SPAGNA - Attualmente il pagamento del pedaggio risulta previsto soltanto sul 20% della rete autostradale. Su alcune tratte specifiche è possibile applicare tariffe di cogestione. I pedaggi vengono definiti dal ministero dei Lavori pubblici.

SVEZIA - La pianificazione degli investimenti stradali è affidata ad un'Agenzia statale, ma è necessario l'ok finale del Parlamento. L'Agenzia affida a società private la costruzione e la manutenzione della rete. Ma il pedaggio è previsto solo in pochissimi casi, per il resto l'accesso è libero. Il livello delle tariffe è stabilito dal Parlamento.


Articolo letto: 190 volte
Categorie: , Economia, Esteri, Politica


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook